Tornano le perturbazioni: rovesci, forte vento e temperature in picchiata.

Dopo una lunga fase di caldo anomalo, andiamo incontro ad un breve fase invernale. Lo testimonia l’alta pressione che in questi giorni cederà il passo ad un fase più instabile, la quale sarà caratterizzata dal transito di tre impulsi perturbati. Il primo, veloce e freddo proveniente da NordAtlantico, ci investirà con forti venti ed un brusco abbassamento delle temperature tra il mercoledì ed il giovedì: verrà accompagnato da qualche rovescio anche temporalesco e dal ritorno della neve in montagna, fino a quote collinari. Sarà molto breve e lascerà spazio ad ampie schiarite già dalla giornata di giovedì, dove una seconda perturbazione più umida e mite farà seguito ad un nuovo rialzo termico, ponendo fine alla parentesi fredda. L’ultimo impulso instabile viene previsto nel week-end, ed è quello che potrebbe dare l’avvio ad una primavera più instabile, con l’inizio di Marzo all’insegna del maltempo.

Ma procediamo con ordine e vediamo che tempo si prevede sulla nostra regione. Mercoledì avremo cielo sereno o poco nuvoloso sulla pianura con transito di nubi alte e stratificate nel corso della giornata. Annuvolamenti più consistenti sulla Romagna e sui rilievi appenninici, con possibili precipitazioni, localmente a carattere di rovescio o temporale, nevose sulle cime più alte, attorno ai 1000 metri sulla bassa Romagna e occasionalmente misto neve fino ai 700 metri. Fenomeni localmente grandinigeni o neve tonda (graupel) nelle zone interne appenniniche. Precipitazioni previste con cumulati generalmente deboli: piovose attorno ai 10 mm/24h, nevose 1-2 cm/24h. Giovedì cielo inizialmente sereno o poco nuvoloso con tendenza ad aumento della nuvolosità a partire dai rilievi appenninici occidentali e con successiva estensione nel corso del pomeriggio all’intero territorio. Possibili precipitazioni sulle aree di crinale dalle ore centrali della giornata, nevose inizialmente a partire dai 1000 m circa, ma con quota neve in progressivo rialzo. Tendenza a schiarite dalla sera/notte. Temperature minime in diminuzione, comprese tra 1 e 3 gradi nei capoluoghi di pianura interna, localmente inferiori nelle adiacenti aree rurali, di qualche grado superiori lungo la fascia costiera. Massime stazionarie o in lieve ulteriore diminuzione, comprese tra 11 e 13 gradi. Venti moderati nord-occidentali, con frequenti forti raffiche, più probabili nella seconda parte della giornata sul settore centro-orientale, fino a forti settentrionali in serata lungo le coste Riminesi. Nella giornata di giovedì: inizialmente deboli occidentali, in rotazione da sud-ovest con rinforzi moderati-forti sui crinali appenninici e fascia collinare romagnola dal pomeriggio. Mare mosso, con moto ondoso in successiva attenuazione.

Roberto Nanni Tecnico Meteorologo Certificato e divulgatore scientifico di AMPRO Associazione Meteo Professionisti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...