L’alta pressione mette ancora una volta in pausa l’Inverno

Il nucleo di aria gelida che nei giorni scorsi ha particolarmente interessato il centro-sud Italia è destinato ben presto ad esaurirsi, dopo che il veloce passaggio invernale ci ha riportato con le temperature in media con i valori del periodo e nel meridione anche inferiori. L’alta pressione ben presto guadagnerà terreno, caratterizzando il fine settimana dal tempo stabile, ma da un nuovo aumento delle temperature che limiteranno le gelate mattutine della Valpadana e delle conche appenniniche.

Nel frattempo delle manovre sinottiche si prospettano sul nord Europa, complice un vortice polare in grande stile che nel weekend deporrà le basi alla formazione di una vasta circolazione ciclonica, la quale lambirà la nostra penisola da umide correnti occidentali. Tutto ciò condizionerà il tempo tramite il transito di blandi sistemi nuvolosi specie sulle zone di nord-ovest e dell’alto tirreno a partire da Sabato, così come la formazione di banchi di nebbia tra la notte ed il primo mattino sulle zone interne dell’alta toscana, e tra la pianura padana ed il veneto orientale. Poche le piogge che si affacceranno a partire dalla serata di Domenica in estensione dalla Liguria di levante verso l’Appennino Emiliano-Romagnolo, fino a comparire nella notte successiva sulle regioni tirreniche e quelle a ridosso delle Alpi. Per il resto sul nostro Paese il clima risulterà asciutto e nel complesso soleggiato, se non disturbato dal transito di una nuvolosità irregolare e perlopiù innocua.

Sulla nostra regione è previsto un Venerdì prevalentemente sereno ma con una tendenza in serata all’aumento della nuvolosità sull’Appennino occidentale. In serata formazioni di nebbie o foschie dense sulle aree di pianura centro-orientali. Sabato è attesa una nuvolosità medio-alta stratificata a carattere irregolare sui settori occidentali, tendente a diffondersi in serata sull’intero territorio. In serata possibili banchi di nebbia o di foschia densa sulle aree di pianura emiliane. Domenica i cieli si potrebbero presentare con una nuvolosità di tipo variabile sulle zone di pianura, mentre addensamenti più consistenti sono attesi sui rilievi, specie quelli emiliani dove dalla sera sono attese delle deboli piogge a carattere sparso. Le temperature sono previste pressoché stazionarie: con valori minimi generalmente compresi tra -2° e 0°C , con deboli gelate; attorno a 0° e 3°C sulla fascia costiera; massime intorno a 9°/12°C. I Venti deboli di direzioni variabili, nel giorno festivo moderati da sudovest lungo i settori appenninici. Mare generalmente da poco mosso a quasi calmo.

Roberto Nanni Tecnico Meteorologo Certificato e divulgatore scientifico di AMPRO Associazione Meteo Professionisti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...