Meteo. Weekend con molte nuvole e poche piogge

L’Emilia-Romagna, come gran parte delle regioni settentrionali, si trova da alcune settimane a fare i conti con l’unico grande protagonista della scena meteorologica che, in maniera quasi incontrastata, mantiene il suo dominio su mezza Europa. Un robusto e anomalo campo di alta pressione, facendo perno sui paesi più occidentali del Vecchio Continente, estende i suo massimi effetti tramite una vasta cupola anticiclonica, ostacolando la discesa di una serie di perturbazioni sulla nostra Regione e spingendo così alla deriva le più importanti precipitazioni. Questa enorme figura sinottica determinerà le sorti della seconda parte dell’inverno, poiché, dando un’occhiata a lungo termine, non sembra voler lasciar la presa: mantenendo il “maltempo” siccitoso anche nella prossima settimana. L’unico sussulto, da cui potremo ricavarne della nuvolosità, deriva dal riposizionamento del promontorio che, prima di completare l’azione di blocco, lascerà spazio a delle infiltrazione più umide tra venerdì e sabato, concretizzandosi sotto forma di nubi basse e banchi di nebbia. Oltremodo, il perdurare di queste condizioni particolarmente stabili concorreranno a far diminuire drasticamente piogge e nevicate, limitandone i fenomeni a risultati molto scarsi o del tutto assenti e prospettando una fase relativamente mite: all’interno della quale le temperature si attesteranno al di sopra della norma del periodo.

Le previsioni del fine settimana nel dettaglio regionale, ci confermano un venerdì con molte nubi, anche compatte, che faranno risultare i cieli in prevalenza da nuvolosi a molto nuvolosi associate a deboli precipitazioni irregolari sulle zone appenniniche. Qualche piovasco o pioviggine potrà a tratti bagnare anche le pianure, ma con maggior probabilità quelle settentrionali. Foschie e isolati banchi di nebbia avranno la possibilità di formarsi dopo il tramonto su pianure e valli. Sabato, saremo caratterizzati da una mattinata all’insegna della nuvolosità bassa e stratificata, accompagnata da foschie anche dense e qualche banco di nebbia sulle aree pianeggianti con diradamento durante le ore centrali della giornata ed in nuova formazione dopo il tramonto. Le coperture sono previste in diminuzione nel corso del pomeriggio sui settori occidentali seguite da ampie schiarite, mentre una residua instabilità tra Emilia orientale e Romagna potrà determinare qualche debole fenomeno precipitativo sparso più probabile in prossimità dei rispettivi tratti appenninici. Domenica è prevista una nuvolosità variabile alternata a schiarite nel corso della giornata: i cieli potranno risultare parzialmente offuscati da nubi di passaggio, inoltre, tra pianure e coste, la tendenza alla formazione di foschie e banchi di nebbia in mattinata e dopo il tramonto favorirà una diminuzione della visibilità. Nel pomeriggio dei locali addensamenti nuvolosi, più consistenti lungo le aree appenniniche occidentali, potranno dar luogo a deboli piovaschi sparsi con riferimento alle rispettive aree di crinale.

Le temperature si attesteranno con minime comprese tra 0 e 2 gradi sulla pianura emiliana e tra 2 e 6 gradi tra Romagna e settore costiero: valori localmente più bassi sulle aree extraurbane. Massime comprese tra 9 e 13 gradi. I venti soffieranno inizialmente deboli dai quadranti settentrionali con tendenza a disporsi da sud-ovest a fine periodo e a cui seguiranno locali rinforzi. Il mare risulterà generalmente poco mosso con un moto ondoso temporaneamente mosso al largo.

Roberto Nanni Tecnico Meteorologo Certificato e divulgatore scientifico AMPRO Meteo Professionisti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...