Meteo, bel tempo ancora per poco. L’inverno di nuovo alle porte

Il nostro Paese continua ad essere interessato da fredde correnti settentrionali che, per mezzo di un calo generalizzato delle temperature, dalla scorsa domenica hanno contribuito a metter fine all’esordio di un precoce clima primaverile. Tra mercoledì e il fine settimana, diversi nuclei di aria fredda in discesa dal Vecchio Continente ci riporteranno delle condizioni pienamente invernali, accompagnati dalla formazione di alcuni sistemi nuvolosi che in più occasioni potrebbero coinvolgere anche l’Emilia-Romagna, determinando un aumento della nuvolosità e la ricomparsa di qualche fiocco di neve fino a quote collinari.

Tuttavia, il risveglio di questa fase invernale sembra poter caratterizzare maggiormente l’ultima parte della settimana, quando, dell’aria piuttosto fredda di origine artica in ingresso dai Balcani, determinerà un ulteriore calo delle temperature con valori ben al di sotto delle medie del periodo aumentando il rischio di gelate tardive. L’ingrediente principale continuerà ad essere il vento, che soffiando in maniera intensa contribuirà ad accentuare la sensazione di freddo. Inoltre, due vortici di bassa pressione potrebbero avvicinarsi dal Mediterraneo occidentale aprendo la strada ad un incremento dell’instabilità sulla nostra regione, proponendo delle fasi di maltempo più incisive propio in corrispondenza dell’avvio della primavera astronomica. In questa circostanza, tra venerdì 19 e lunedì 22, senza soluzione di continuità, potrebbero verificarsi delle precipitazioni con nevicate sino a quote molto basse. Su quest’ultimo punto torneremo sicuramente ad aggiornarvi nei prossimi editoriali.

Mercoledì: Cielo da poco a parzialmente nuvoloso per nubi medio-alte in aumento da ovest verso est nel corso della giornata, ma con buone condizioni di soleggiamento. Sviluppo di locali nubi cumuliformi durante le ore centrali sui rilievi. Nel corso della notte sono possibili delle deboli precipitazioni sulle aree più meridionali dell’entroterra romagnolo. Giovedì: Cielo irregolarmente nuvoloso con la presenza di maggiori addensamenti sui settori meridionali della regione, dove non si escludono sporadici e deboli fenomeni precipitativi, più probabili nella prima parte di giornata, nevosi sull’Appennino centro-orientale in temporaneo calo sino a quote collinari.

Temperature: in diminuzione, con minime in genere intorno a 1 o 2 gradi nei centri urbani e nelle aree dell’entroterra, valori inferiori in aperta campagna con gelate notturne e mattutine. Sulla costa le minime si attesteranno tra 4 e 6 gradi. In calo di qualche grado anche le massime con valori prossimi a 10-11 gradi. Venti: inizialmente deboli di direzione variabile, tendenti a disporsi dai quadranti settentrionali con un momentaneo rinforzo nord-orientale lungo le zone costiere. Mare: generalmente da poco mosso a localmente mosso.

Roberto Nanni Tecnico Meteorologo Certificato e divulgatore scientifico AMPRO Meteo Professionisti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...