Meteo, ancora stabile e soleggiato. Cambiamenti in vista nel weekend

L’alta pressione continua a dominare la scena sulla nostra regione determinando delle giornate di inizio primavera meteorologica caratterizzate da tanto sole e con condizioni particolarmente stabili e asciutte. Inoltre, lo stesso anticiclone che, tramite la sua leggera flessione ha favorito l’ingresso di correnti settentrionali più fresche e temperate, ha mantenuto, perlomeno nei primi giorni della settimana, i cieli sgomberi da nubi e le pianure lontane dalle nebbie. Tuttavia, il suo cedimento comporterà un cambiamento del tempo, dapprima, con un progressivo accumulo di umidità nei bassi strati che favorirà la formazione di foschie dense e la temporanea riduzione della visibilità, successivamente, con un peggioramento più deciso nella seconda parte della settimana che ci accompagnerà a condizioni atmosferiche più dinamiche e ad un weekend più instabile e freddo.

Il tutto avverrà per mezzo dell’azione contemporanea di due perturbazioni: un corpo nuvoloso che dall’Atlantico giungerà sul Mediterraneo attraverso il Nord Africa; un fronte freddo che, isolatosi dal vortice scandinavo dopo aver attraversato la Russia europea, investirà il Vecchio Continente, i Balcani, per poi lambire il nostro Paese. Il nucleo di aria fredda, molto probabilmente, sarà in grado di riportare un pò di piogge e qualche fiocco di neve in montagna, e di determinare un’intensificazione dei venti seguiti da un calo delle temperature, più sensibile lungo i settori costieri, mantenendo temporaneamente contenuti i suoi valori.

Mercoledì: cielo sereno o perlopiù poco nuvoloso per il transito di innocue velature alte e sottili. Possibili foschie o banchi di nebbia tra notte e primo mattino lungo il Po, ma in rapido dissolvimento. Giovedì: cielo nel complesso sereno o poco nuvoloso, ma con nubi in deciso aumento tra pomeriggio e sera. Locali nebbie al primo mattino sulle aree di pianura prossime al corso del Po. Temperature: minime senza variazioni di rilievo con valori compresi tra 0 e 3°C sul settore emiliano e attorno a 4/5 gradi tra costa e Romagna. Valori inferiori e localmente sotto lo zero sulle aree extraurbane con possibili gelate. Massime in lieve aumento tra12 e 15 °C. Venti: deboli di direzione variabile in pianura; da sud-ovest sulle aree appenniniche. Mare: poco mosso.

Roberto Nanni Tecnico Meteorologo Certificato e divulgatore scientifico AMPRO Meteo Professionisti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...