In arrivo un’altra fase di maltempo con il rischio di rovesci e temperature in calo fino a venerdì

La situazione meteorologica sull’Emilia-Romagna verrà condizionata anche nei prossimi giorni da un vortice di bassa pressione di stampo tardo autunnale, alimentato da aria fredda proveniente dal Nord Europa. La circolazione depressionaria proveniente dalla Francia, porterà un nuovo peggioramento del tempo: dapprima sotto forma di un aumento della nuvolosità con piogge deboli e sparse, ma successivamente, tra mercoledì notte e prime ore di giovedì, con precipitazioni che potranno risultare diffuse acquistando moderata o forte intensità.

Anche le temperature ne saranno influenzate; solo mercoledì sarà possibile un temporaneo rialzo termico per venti umidi meridionali che anticiperanno l’arrivo della sesta perturbazione del mese. L’aria fredda che alimenterà il sistema depressionario, creerà nuove occasioni di nevicate sulla dorsale appenninica, mantenendo sostanzialmente basse le temperature fino al week end; con le minime in rialzo grazie all’incremento della nuvolosità e massime che caleranno in coincidenza nelle fasi più perturbate.

Il maltempo sarà destinato a persistere sul nostro Paese, coinvolgendo la nostra Regione almeno fino a venerdì, anche se in seguito al progressivo allontanamento della parte più attiva della perturbazione verso i Balcani, la situazione tenderà a migliorare. Da sabato, e ancor meglio domenica -quando maggiori saranno le schiarite -, il miglioramento verrà garantito dal rinforzo dell’alta pressione, che per alcuni giorni dovrebbe tenere lontane le perturbazioni favorendo un aumento delle temperature, seppur mantenendosi almeno nella prima parte della settimana su valori prettamente autunnali.

Mercoledì i cieli si presenteranno prevalentemente nuvolosi con le prime piogge entro la mattinata sull’Apppennio e sul piacentino, in estensione nel corso della giornata alle restanti pianure. Intensificazione dei fenomeni nottetempo, con rovesci anche sulla Romagna, accompagnati anche da fenomeni temporaleschi, specie sui rilievi appenninici. Giovedì è prevista un’attenuazione della nuvolosità con piogge in graduale esaurimento, seppure persisteranno in mattinata sui settori centro-occidentali e settentrionali della Regione. Nuvolosità variabile nel pomeriggio con piogge sparse in Appennino. Venerdì sono attese nubi in transito alternate a schiarite, quest’ultime più probabili a partire dal pomeriggio sulle pianure di Nord-Ovest. Le piogge sono previste a carattere sparso sui settori orientali fino a sera, con qualche occasione di rovescio sulla bassa Romagna. Possibili formazioni di banchi di nebbia nel corso della note sulle pianure emiliane.

Le temperature tenderanno a diminuire uniformandosi verso fine periodo: minime attorno a 10 gradi, massime attorno a 15 gradi. I venti risulteranno deboli e prevalentemente occidentali nell’entroterra, con rinforzi sui settori orientali e la fascia costiera. Il mare tenderà a divenire mosso, fino a risultare molto mosso al largo, con possibili mareggiate lungo le coste Ferraresi.

Roberto Nanni Tecnico Meteorologo Certificato e divulgatore scientifico AMPRO Meteo Professionisti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...