Sboccia la Primavera. Ma da venerdì i primi cambiamenti

Un campo di alta pressione consolidatosi tra l’Atlantico e il Mediterraneo centrale, manterrà sull’Italia, almeno sino a venerdì, un tempo abbastanza stabile e soleggiato e accompagnato da un clima decisamente primaverile. Tuttavia, un vortice iberico in movimento retrogrado richiamerà a sua volta una debole perturbazione, che tra mercoledì e giovedì transiterà in quota dall’Adriatico settentrionale al Tirreno centrale, apporterà un temporaneo aumento della nuvolosità su quest’ultimo settore e sull’Appennino Emiliano-Romagnolo, ma con fenomeni del tutto trascurabili. Ma propio quando entreremo nell’equinozio di Primavera, e più precisamente tra la fine del week-end e l’inizio della prossima settimana, si profila un radicale cambiamento del tempo. Si tratta di una tendenza che dovrà essere confermata nei prossimi aggiornamenti.

Sulla nostra Regione è previsto un Mercoledì in compagnia di un cielo sereno o al più poco nuvoloso, a causa di temporanei addensamenti che persisteranno nella prima parte della giornata sulle aree centro-orientali. Possibili riduzioni di visibilità dovute a foschie dense e/o banchi di nebbia al primo mattino sulle aree di bassa pianura, ma in rapido dissolvimento. Giovedì il cielo si manterrà prevalentemente sereno sull’intero territorio, mentre risulterà poco nuvoloso lungo i rilievi appenninici, per qualche nube irregolare che si svilupperà nel corso del pomeriggio. E’ probabile la formazione di foschie e/o banchi di nebbia nottetempo e primo mattino nelle zone prossime al fiume Po, e nella successiva serata anche sulle aree di bassa pianura centro-orientali. Le temperature minime sono previste in lieve aumento, comprese tra 2 e 5 gradi o leggermente inferiori nelle aree di aperta campagna, dove non si esclude la possibilità di deboli gelate. Le massime stazionarie o in lieve aumento, vengono previste perlopiù comprese tra 17 e 20 gradi nei capoluoghi di pianura interna e di qualche grado in meno nelle zone costiere. I venti soffieranno deboli e in prevalenza dai quadranti occidentali, ruotando nel pomeriggio da quelli orientali. Il Mare risulterà da poco mosso a quasi calmo.

Roberto Nanni Tecnico Meteorologo Certificato e divulgatore scientifico di AMPRO Associazione Meteo Professionisti

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...